“Per questo calciomercato di gennaio non mi aspetto grandi movimenti”

Lo sentiamo sempre. Sempre. Ogni anno, i primi giorni del nuovo anno, sentiamo l’esperto di calciomercato di turno asserire questa frase. Pochi scambi, non ci sono soldi, nessuno vuole cedere a gennaio, e così via. Anche quest’anno abbiamo sentito questa tiritera, per essere poi, puntualmente sbugiardata. E’ la trattativa, praticamente in dirittura d’arrivo, che dovrebbe portare Dzeko al Chelsea ad aver infiammato questo calciomercato. I Blues di Antonio Conte avrebbero individuato nel bosniaco il sostituto di Diego Costa, andato all’Atletico Madrid, e rimpolpare un attacco che già vede Alvaro Morata, Pedro RodriguezMichy Batshuayi. Un po’ poco se devi affrontare più competizioni. Ma io non sono qui per parlare delle opportunità del club londinese. Sono qui per chiedervi se cedereste Dzeko.

Prima di dirvi la mia opinione, al fine di non influenzare la vostra, proviamo a pensare ai pro e i contro di questa operazione. L’accordo, quasi raggiunto, tra Roma e Chelsea prevede Edin Dzeko ed Emerson Palmieri per 50 milioni più bonus. Inizialmente si parlava di inserire il belga Batshuayi, ma il belga sembra destinato ad andare altrove (Borussia Dortmund?). All’inizio sembrava la classica news di calciomercato, anche per via della voce di una decina di giorni fa in cui era protagonista un ipotetico trasferimento di Radja Nainggolan in Cina, rivelatasi poi come classica bolla di sapone. Qui invece è tutto vero: Dzeko ed Emerson sono ad un passo dal Chelsea. Ma adesso analizziamo insieme.

Dzeko al Chelsea: perchè è giusto farlo

  • Edin Dzeko tra due mesi avrà 32 anni.
  • Il bosniaco ha uno stipendio pesante di 8.50 mln annuali.
  • Il rendimento attuale di Dzeko è lontano parente di quello strabordante della scorsa stagione: 12 gol finora, contro i 39 (a fine stagione) dello scorso anno.
  • Potrebbe giocare (finalmente) nel suo ruolo Patrick Schick, acquisto più caro di sempre della Roma.
  • Potrebbero essere reinvestiti nel mercato questi 50 mln, per una rosa che ha evidenti lacune.
  • Difficilmente si potrà monetizzare di più (o la stessa cifra) in futuro.
  • Nel pacchetto è compresa anche la cessione di Emerson Palmieri, reduce da un pesante infortunio, del quale non si sa come ne avverrà la ripresa.

Dzeko al Chelsea: perchè è giusto non farlo

  • Vendere a gennaio il tuo miglior giocatore è un segnale negativo per tutti.
  • Senza Dzeko il 4° posto sarà più duro da raggiungere.
  • Negli ottavi di Champions League c’è un avversario tosto, ma abbordabile, come lo Shaktar Donetsk. Ti serve tanta esperienza, che l’ex Manchester CIty ha.
  • Dzeko era partito molto bene, poi la squadra ha iniziato a dare problemi e Dzeko ne ha risentito. E’ davvero lui il problema dei suoi stessi pochi gol o è poco servito?
  • Schick e Defrel non hanno il peso specifico di Dzeko.
  • Difficilmente il calciomercato di gennaio ti offre l’opportunità di sostituire degnamente Dzeko.
  • Ok che hai un grande Kolarov (32enne), ma sicuri che Emerson Palmieri va ceduto così a cuor leggero?

La mia idea su Emerson e Dzeko al Chelsea

Cosa ne penso io? Io credo che non avrei fatto questo scambio. Sto percependo che questa opinione risulterebbe impopolare, perchè molti credono nei punti legati ai vantaggi di questa operazione. Quelli che ho appunto elencato io. Ma continuo a credere che la cosa peggiore è il segnale che mandi ai tifosi, che non stanno capendo minimamente quale sia l’obiettivo di questa Roma. E secondo me sta iniziando a storcere la bocca anche Eusebio Di Francesco, sempre che non fosse già a conoscenza di questa opera di ridimensionamento. Perdonatemi se uso questa parola pesante, ma passare da Salah e Dzeko a Under e Defrel è un attimo.

Puoi vendere chi vuoi, ma il tifoso vuole chiarezza e trasparenza. Hai venduto Salah, è arrivato Cengiz Under. Stai vendendo Dzeko, resterai con Defrel e Schick? Se il primo lo reputo inadeguato a sostituire il bosniaco, il secondo mi lascia ancora dei dubbi. Ma sono dubbi figli già dell’acquisto di quest’estate da parte della Roma. Il profilo del ceco è importante, ma non avrei immaginato fosse quello che sarebbe servito alla Roma. E continuo a credere che potrebbe essere un rischio affidarsi solo a lui in un momento cruciale.

Dzeko al Chelsea si, ma ad una condizione

Potrei essere in linea teorica d’accordo a questa operazione nel momento in cui Monchi tirerà fuori, tra qualche giorno, dal cilindro un colpo da applausi. Ma, della serie che se va via Dzeko mi devi prendere Cavani. O mi devi prendere Aubameyang. Devi reinvestire ogni centesimo che hai incassato dal Chelsea per un giocatore di livello. Non devi portare Sturridge e derivati. Se avalli questa operazione perchè questi soldi ti servono per il bilancio, al tifoso devi dirlo chiaramente. Il tifoso si è sentito già tradito nel non vedere sostituito degnamente Salah, non puoi fare lo stesso con Dzeko. Pensaci, Monchi, pensaci.

Privacy Preference Center