Sembra ieri. Ieri quando uscivo dal locale del mio paesino per festeggiare insieme ad un’Italia intera. Raramente, forse mai, ho visto scene di totale condivisione. Mai vista gente così unita. Lo so, sarebbe bello che fossimo uniti in altre circostanze pure. Ma nell’attesa di maturare anche lì, godiamo dei rari momenti di unità nazionale. L’Italia campione del mondo a Berlino compie oggi 11 anni. Eventi magici come quello scandiscono in maniera inesorabile il passare del tempo.

Il tempo passa per noi, ma soprattutto per quei campioni lì. Oggi c’è chi allena, chi commenta e chi gioca ancora. La stima per loro sarà eterna, ma eterna non poteva essere la loro carriera. Quindi già da tempo è iniziata la corsa a “cosa fare dopo Berlino”.

Ecco cosa fanno i Campioni del Mondo dell’Italia 2006

  • 1 Buffon: portiere e capitano della Juventus
  • 2 Zaccardo: attualmente svincolato, in cerca di un ingaggio in B
  • 3 Grosso: allenatore del Bari
  • 4 De Rossi: centrocampista e capitano della Roma
  • 5 Cannavaro: allenatora in Cina del Tianjin Quanjian.
  • 6 Barzagli: difensore della Juventus
  • 7 Del Piero: opinionista Sky
  • 8 Gattuso: allenatore Milan Primavera
  • 9 Toni: opinionista Mediaset Premium, da poco ex dirigente dell’Hellas Verona
  • 10 Totti: finito il suo contratto con la Roma, deve ancora decidere cosa fare
  • 11 Gilardino: svincolato, cerca una sistemazione, non per forza in A
  • 12 Peruzzi: club manager della Lazio
  • 13 Nesta: allenatore Miami FC
  • 14 Amelia: svincolato, in cerca di un ingaggio
  • 15 Iaquinta: ha preso il patentino di allenatore, ma non sta lasciando tracce
  • 16 Camoranesi: allenatore con diverse esperienze in Messico
  • 17 Barone: vice allenatore del Delhi Dynamos.
  • 18 Inzaghi: allenatore del Venezia
  • 19 Zambrotta: assistente di Fabio Capello al Jiangsu Suning
  • 20 Perrotta,
  • 21 Pirlo:  centrocampista del New York City
  • 22 Oddo: allenatore, di recente al Pescara
  • 23 Materazzi: da poco esonerato dal Chennalyn, in India.

E il ct Marcello Lippi? Dopo aver raggiunto ottimi risultati in Cina con il Guangzhou Evergrande, è passato alla guida tecnica della nazionale cinese. Purtroppo per lui le cose per Russia 2018 si stanno mettendo maluccio, e sarà difficile rivedere Lippi alla guida di una squadra ad un mondiale. E forse, perdonaci Marcello, è meglio così: come CT ad un mondiale di calcio preferiamo ricordarti solo con i colori azzurri.