Davvero? Non sapete cosa è la UEFA Nations League? E c’avete pure ragione: non ne parla nessuno! Molto strano se considerate che tale competizione di fatto sostituirà definitivamente le scialbe amichevoli tra Nazionali. Quelle amichevoli per cui i club non vogliono dare i propri big. Della serie, ogni partita sarà un test importante perchè c’è qualcosa da vincere. E cade, direi, a fagiolo dopo la debacle dell’Italia, che ha di certo bisogno di non scherzare più.

Nasce oggi, con il sorteggio delle 12, ufficialmente la UEFA Nations League, una competizione che vedrà protagoniste le 55 federazioni europee affiliate all’Uefa. Avrà cadenza biennale e assegnerà di fatto, oltre al titolo, 4 posti per il Campionato Europeo. L’esigenza è nata dalla richiesta delle Federazioni calcistiche per avere sempre incontri di un livello adeguato, trovando la benedizione anche dei network televisivi pronte ad accaparrarsi a suon di milioni tale rassegna.

Come funziona la UEFA Nations League?

Il torneo è suddiviso in 4 Leghe: A, B, C e D. Per la prima edizione tale suddivisione è dovuta al ranking UEFA. Ogni Lega è suddivisa in 3 o 4 fasce. L’Italia si trova nella Lega A, in seconda fascia, insieme a Inghilterra, Francia e Svizzera. Il sorteggio di oggi vedrà la formazione di 4 gironi per Lega, formati da 3 (in alcuni anche 4) squadre. Per spiegarvi: l’Italia sarà nel girone con una tra Germania, Portogallo, Belgio o Spagna e una tra Polonia, Islanda, Croazia e Olanda. Le gare saranno di andata e ritorno. La prima classificata di ogni Lega sarà promossa nella Lega successiva per la prossima UEFA Nations League, tranne che per la Lega di A. Le 4 vincenti della Lega di A si affronteranno in uno speciale Final Four che decreterà il vincitore del titolo. Le ultime classificate saranno retrocesse nella Lega sottostante per la futura rassegna, ad eccezione delle ultime di Lega D.

Uefa Nations League
Uefa Nations League

Ma non è finita qui: ogni Lega avrà una squadra qualificata all’Europeo. Ovviamente se una Nazionale si è già classificata nel proprio girone di qualificazione lo slot libero andrà ad un’altra squadra. Cito testualmente:

Se la vincitrice di un girone si è già qualificata di diritto all’europeo tramite il classico torneo di qualificazione, allora verrà sostituta dalla prima squadra non qualificata con il ranking più alto limitatamente alla Lega d’appartenenza; nel caso limite in cui tutte le squadre di una determinata Lega dovessero risultare già qualificate, si procede a valutare quelle della Lega immediatamente inferiore” (Wikipedia)

Quando si gioca la UEFA Nations League?

Fase a gironi

  • 1° giornata: 6–8 settembre 2018
  • 2° giornata: 9–11 settembre 2018
  • 3° giornata: 11–13 ottobre 2018
  • 4° giornata: 14–16 ottobre 2018
  • 5° giornata: 15–17 novembre 2018
  • 6° giornata: 18–20 novembre 2018

Sorteggio final four: inizio dicembre 2018

Final Four: 5–9 giugno 2019

Sorteggio spareggi per UEFA EURO 2020: 22 novembre 2019

Spareggi per UEFA EURO 2020: 26–31 marzo 2020

Ma chi saranno le squadre a giocarsi questi spareggi? Ogni Lega dell’UEFA Nations League avrà una propria squadra qualificata all’Europeo. A marzo 2020 ci saranno 4 playoff separati, uno per Lega, nel quale parteciperanno le vincitrici dei 4 gironi di ogni Lega. Vi faccio un esempio pratico. Se nella Lega D i vincitori dei gironi sono: Andorra, San Marino, Kosovo e Gibilterra (stiamo sognando, eh?) queste quattro si affronteranno in un playoff con semifinali  ( accoppiate in modo che la 1° miglior prima classificata vada con la 4° prima miglior classificata e la 2° con la 3°) e finalissima. La vincente andrà dritto ad Euro 2020.

Un’altra grande novità sarà ilc ambiamento che vedranno le qualificazioni mondiali: il format è lo stesso, ma le gare saranno in momenti diversi. Andranno in scena da marzo a novembre 2019. Prima e dopo si parlerà solo di UEFA Nations League.

La mia idea è che è sempre meglio giocare per qualcosa, e che si giochi con avversari di livello, ma so anche che il vero motivo per cui è nata questa competizione è perchè non sanno più cosa inventarsi per farci vivere ogni giorno di calcio. E la cosa non mi dispiace, anche perchè dopo la delusione mondiale abbiamo proprio bisogno di sfide importanti.

Per saperne di più —> Clicca QUI